Xavier De Montfort

Xavier De Montfort nacque a Parigi nel 1793 in una famiglia medio borghese dalla quale ricevette la propria educazione basata sul successo più che su valori etici. Questa formazione, fin dall’infanzia, modellò e influenzò il giovane Xavier. Dalle fonti risulta infatti che scelse di praticare medicina prima di tutto in virtù di una buona possibilità di mantenere alto il proprio tenore di vita.
Studente di non eccelse virtù, Xavier divenne comunque un medico e già avrebbe potuto parzialmente praticare la professione. Nell’anno 1816 iniziò una specializzazione che non terminò mai. Infatti in quell’anno Xavier si convinse di una missione singolare, dettata più dal delirio di onnipotenza che da altro, ossia la sconfitta della morte. L’ormai dottore effettuava di nascosto numerosi esperimenti su cadaveri e su animali tentando di indurre a proprio piacimento ciò che nessuno avrebbe mai osato fare, ossia vita e morte. Ben presto alcune voci sfuggirono agli amici più stretti di Xavier che cominciavano ad abbandonarlo o a preoccuparsi. Nel Gennaio del 1818 fu ammonito gravemente dal Rettore dell’Università della Sorbona Jules Rodignac de Fuilleres a causa di queste pratiche oscure, ma Xavier non si arrese e continuò la sua folle ricerca. Tuttavia, ormai seguito e spiato, fu scoperto per l’ennesima volta e fu la goccia che fece traboccare il vaso.
Le fonti citano che nell’Ottobre dell’anno 1818, Xavier De Montfort fu espulso con disonore dall’Università, ma questo non gli impedì di continuare i suoi studi. Aveva, infatti, sentito di strane notizie che facevano al caso suo nella zona del Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla.
Partì e giunse proprio a Borgo San Donnino dove sapeva esservi un nobile francese in pianta stabile, il Marchese Jean Brody Jarjaryes de Cognac de Girodèl di La Rochelle. Xavier De Montfort fu accolto alla corte del Marchese e lì cominciò a praticare tutto ciò che conosceva riguardo alla medicina.
Nel giro di un anno il dottor De Montfort divenne un pilastro fondamentale della medicina nel Ducato nonostante i suoi studi ufficiali fossero stati interrotti. Alcuni ipotizzano che Xavier terminò in qualche modo non convenzionale i propri studi proprio nel Ducato, anche se non vi sono tracce di iscrizioni a Università o a qualunque cosa faccia intendere questo. Un’ipotesi possibile è che continuasse i propri studi di nascosto e probabilmente con qualche successo.
Il 5 Maggio 1821, il dottor Xavier De Montfort, come sempre insieme al seguito del Marchese, scomparve. Le ricerche furono inutili. Il corpo senza vita dell’ormai famoso Xavier, fu ritrovato l’indomani in un fosso. L’incertezza sul perché della sua morte avvolge questo uomo misterioso, che sia stato frutto di un esperimento finito male o meno, saranno solo i posteri a giudicarlo.